SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE

Qualità: buon senso, costanza, consapevolezza

La Cooperativa si pone come alternativa a meccanismi che, tradizionalmente, prescindono da una profonda conoscenza del territorio e finiscono per sfruttarlo…senza ridurre le distanze economiche e sociali: da qui, la sostenibilità come principio guida di ciascuna scelta strategica.

Oltre le direttive e le norme di riferimento, si mira a:

  • Utilizzare principi attivi fertilizzanti e risorse idriche con criterio
  • Incentivare la naturale fertilità dei terreni ruotando opportunamente le coltivazioni
  • Assecondare il normale accrescimento degli animali senza intervenire sull’alimentazione

IMPIANTO DI COGENERAZIONE A BIOGAS

L’impianto di cogenerazione a biogas viene costruito nel 2011, ed entra in piena attività nel corso del 2012.

Rifornito con una matrice a base di insilato di mais e deiezioni animali, vi si ricava gas metano poi convertito in energia elettrica pari a 1MW/h – immessa nella rete elettrica nazionale.
Una scelta in linea con i più moderni dettami della Green

Economy, ed estremamente pragmatica, in quanto:
– Non si brucia nulla e non ci sono sprechi: la matrice che entra a fermentare, una volta esaurita la capacità di emissione di metano, viene ulteriormente recuperata sotto forma di fertilizzante.
– Permette di utilizzare quello che a tutti gli effetti è materiale ricavato/scartato dal ciclo aziendale

– Assicura una costante integrazione di reddito.
– Garantisce un buon livello di bilancio energetico, soprattutto considerando che la coltivazione del mais è piuttosto energivora.
– Fa sì che la pratica dell’allevamento contribuisca, seppur indirettamente, alla fertilità dei terreni: il fertilizzante ottenuto è risultato di ottima qualità (consistenza farinosa, inodore, ben assorbito, evita percolamenti), e la C.I.L.A. lo fornisce anche a un’azienda di Novellara che produce cocomeri IGP.

Vuoi venirci a trovare?

I nostri Contatti